comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:00 METEO:LUCCA10°16°  QuiNews.net
Qui News lucca, Cronaca, Sport, Notizie Locali lucca
venerdì 27 novembre 2020

PSICO-COSE — il Blog di Federica Giusti

Federica Giusti

Laureata in Psicologia nel 2009, si specializza in Psicoterapia Sistemico-Relazionale nel 2016 presso il CSAPR di Prato e dal 2011 lavora come libera professionista. Curiosa e interessata a ciò che le accade intorno, ha da sempre la passione della narrazione da una parte, e della lettura dall’altra. Si definisce amante del mare, delle passeggiate, degli animali… e, ovviamente, della psicologia!

​Stressi-AMO-ci meno!

di Federica Giusti - venerdì 13 novembre 2020 ore 14:38

Non vorrei sempre parlare del Covid e dell’emergenza sanitaria che stiamo vivendo in questo strano anno. Ma diventa difficile non toccare questo argomento.

Parlando con alcuni colleghi, vedendo i pazienti in studio, appare evidente quanto sia importante imparare a gestire lo stress che tutta questa situazione, e non solo, ci sta facendo provare.

Ci sono dei piccoli gesti quotidiani, delle piccole accortezze, che potrebbero alleviare un po' quel senso di pesantezza che sentiamo gravare su di noi quotidianamente.

Innanzitutto possiamo provare ad attivare un pensiero positivo. Lo abbiamo già detto in un articolo di qualche settima fa. Osservare le cose da un altro punto di vista, non ci permette di cambiarle, ma sicuramente può farcele ridimensionare. È un po' come la storia del bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto: la quantità di acqua è la stessa, quel che cambia è il nostro modo di vederla. Se lo percepiamo vuoto a metà, ci concentriamo su ciò che manca, se pensiamo che sia pieno a metà, ci concentriamo su ciò che abbiamo. E questo fa la differenza! Sembrerà un suggerimento banale, ma provate a metterlo in atto, ne scoprirete i vantaggi!

È anche importante imparare a mantenere la calma il più possibile. Davvero vogliamo arrabbiarci per ogni cosa? Dare ad una serie di piccoli accadimenti il grande potere di influenzare le nostre giornate? Ha un senso per noi? Magari sì…magari no! Non alterarci per il parcheggio “rubato” all’ultimo, evitare di perdere le staffe se nostro figlio non sta seguendo le lezioni in dad con l’attenzione che secondo noi dovrebbe avere, per esempio, potrebbero essere soluzioni utili. Insieme a questo, sarebbe necessario anche implementare la nostra pazienza. Perderla spesso ci mette in una situazione di agitazione che rende fertile, molto fertile il terreno dello stress. Calma e pazienza, invece, potrebbero predisporci in maniera nettamente differente rispetto a ciò che accade intorno a noi.

Un’altra cosa importante per essere meno suscettibili agli agenti stressori, è riuscire ad organizzare il tempo e le attività. Questo ci permette di non essere colti di sorpresa da tutti gli impegni delle nostre giornate. Non dico necessariamente di avere un’agenda o scriversi post-it per ricordarci gli appuntamenti. Può essere sufficiente avere un programma di massima anche solo mentale. Ma è fondamentale averlo. Altrimenti, anche in questo caso, ci metteremo in una situazione complicata da affrontare, perché andremmo necessariamente in affanno. Non tutto è prevedibile, è chiaro, ma intanto gli appuntamenti fissi della giornata possiamo imparare a gestirli con maggiore regolarità.

Sul piano prettamente fisico, potremmo impegnarci su vari fronti. Per prima cosa, imparare a riposarci di più, dedicando al sonno almeno 7-8 ore ogni giorno, e intervallando la nostra giornata, quando possibile, da piccoli break, in grado di farci riprendere fiato. Importante è anche fare attività fisica. Non importa sia un allenamento quotidiano, basta una passeggiata all’aria aperta un paio di volte la settimana, oppure una seduta di yoga, magri fatta anche a casa, adesso che le palestre sono chiuse.

Fondamentale anche dedicare la giusta attenzione alla nostra respirazione, soffermandoci a fare dei lunghi e profondi respiri, inspirando con il naso ed espirando con la bocca, quando sentiamo che sale un po' di tensione fisica o mentale.

Tutti questi consigli non riusciranno da soli a farci gestire una situazione stressante e prolungata, in questo caso è necessario un professionista. Ma potranno comunque essere d’aiuto ad alleggerire le nostre giornate e a digerire meglio tutte quelle notizie personali e non solo che riceviamo quotidianamente, anche e soprattutto in questo periodo difficile ed incerto che stiamo vivendo.

Da toscana mi viene istintivo parafrasare il grande Lorenzo de’ Medici: non possiamo avere certezze sul futuro, ma possiamo comunque decidere di amarci di più e stressarci di meno!

Federica Giusti

Articoli dal Blog “Psico-cose” di Federica Giusti

 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità