Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:LUCCA10°  QuiNews.net
Qui News lucca, Cronaca, Sport, Notizie Locali lucca
martedì 25 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quirinale, Letta: «Dobbiamo chiuderci in una stanza a pane e acqua per la soluzione»

Attualità sabato 04 dicembre 2021 ore 09:22

Rimborso Tari fino al 70%, c'è il bando

tari

La misura è rivolta alle utenze non domestiche che hanno affrontato chiusure o restrizioni dell'attività a causa dell'emergenza Covid



PESCAGLIA — Rimborsi Tari per le aziende in crisi Covid fino al 70%: il Comune di Pescaglia ha pubblicato un bando per la richiesta di contributo in riduzione della tassa sui rifiuti 2021 rivolto a tutte le utenze non domestiche che, a causa del perdurare dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, abbiano subito chiusure, restrizioni dell’attività o effetti negativi a causa di una contrazione generale dei consumi.

Il bando consentirà a negozi, artigiani e ristoranti, di poter accedere ad un rimborso della Tari fino al 70% di quanto pagato, rimborso che non potrà comunque superare i 3.000 euro. Hanno diritto alla riduzione i soggetti interessati dalle chiusure chiusure obbligatorie o dalle restrizioni dell'esercizio delle rispettive attività per effetto dei provvedimenti statali, regionali e locali.

"Per restrizioni - spiega il Comune in una nota - sono da intendersi le limitazioni alle modalità di svolgimento delle attività di somministrazione, come asporto, consegna a domicilio e consumazione all’aperto, nonché le limitazioni allo spostamento delle persone legate alle attività connesse al turismo e agli eventi, quali agenzie viaggi, alberghi, agriturismi, bed and breakfast, e tutte le altre attività ricettive sia a carattere imprenditoriale che non imprenditoriale".

La riduzione spetta anche alle utenze non domestiche che, pur non essendo state interessate da chiusure obbligatorie o restrizioni, siano state danneggiate a causa di una contrazione generale dell’attività e dei consumi con diminuzione del fatturato pari o superiore al 30% rispetto al 2019.

La domanda di riduzione/rimborso, scaricabile dal sito del Comune di Pescaglia, dovrà pervenire entro il 28 Febbraio 2022 attraverso posta certificata, raccomandata o consegnata a mano presso l’ufficio protocollo.

Misura simile era già stata attuata lo scorso anno, rammenta l'assessore all'urbanistica e attività produttive Paoletta Demuru, con taglio dell'imposta pari al 50%. Quest'anno si va oltre. "E' un segnale importante che l’amministrazione di Pescaglia vuole dare alle attività produttive del territorio, in un momento si di ripartenza, ma ancora estremamente incerto e delicato", sottolinea il sindaco Andrea Bonfanti.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La polizia ha denunciato un uomo e una donna, il primo aveva promesso soldi alla seconda per un matrimonio che era solo di facciata
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Chi mette al centro la persona

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità