Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:25 METEO:LUCCA11°18°  QuiNews.net
Qui News lucca, Cronaca, Sport, Notizie Locali lucca
giovedì 06 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Omicidio Cerciello, la vedova in lacrime: «Questa sentenza non mi riporterà Mario»

Attualità venerdì 26 marzo 2021 ore 17:22

Asse suburbano, sopralluogo Tambellini-Baccelli

Il sopralluogo

E' stato siglato l'accordo di programma fra Comune di Lucca e Regione Toscana per il completamento del tracciato mentre prosegue la progettazione



LUCCA — Mentre prosegue la progettazione dei due tracciati, quello tra via dell'Acquacalda e via della Santissima Annunziata e quello tra la via Vecchia Pesciatina e viale Castracani, il 22 Marzo scorso è stato firmato dalla Regione Toscana e dal Comune di Lucca l'Accordo di programma per il completamento dell'asse suburbano.

Questa mattina si è svolto un sopralluogo del sindaco Alessandro Tambellini, dell'assessore alle infrastrutture della Regione Toscana Stefano Baccelli e del responsabile della progettazione per il Comune di Lucca Andrea Biggi alla rotatoria fra via dell'Acquacalda e via Umberto Dianda, il punto da cui partirà la nuova arteria stradale. L'opera renderà finalmente disponibile un nuovo collegamento concentrico alla circonvallazione, intersecando tutte le viabilità principali di accesso radiali da nord-ovest a sud-est della città, ha ottenuto un finanziamento di 7 milioni di euro da parte della Regione Toscana, ai quali il Comune di Lucca aggiungerà 315.000 euro.

Tempi rapidi e massimo impegno da parte del Comune, che ha già impegnato i suoi uffici nella pianificazione delle opere. L'Accordo stabilisce infatti che l'amministrazione comunale si impegni direttamente nella progettazione dei due tracciati che serviranno a completare l'infrastruttura, quello tra via dell'Acquacalda e via della Santissima Annunziata e quello tra la via Vecchia Pesciatina e viale Castracani. L'amministrazione dovrà inoltre acquisire le aree private necessarie al passaggio dell'arteria stradale e dovrà approvare un'apposita variante urbanistica contestualmente al progetto di fattibilità tecnica ed economica che è stato già ultimato.

“Dallo studio di fattibilità siamo già in grado di dire che non sarà necessario abbattere nessun edificio per realizzare i nuovi tracciati, in particolare l'innesto con la via vecchia Pesciatina a San Vito sarà articolato con una doppia rotonda – dichiara il sindaco Alessandro Tambellini – realizzeremo un'opera in grado di fluidificare tutto il traffico della zona nord – est del territorio comunale”.

L'Accordo prevede di procedere ai vari step previsti, dalla progettazione prima e alle procedure di gara poi, contemporaneamente per i due tracciati, in modo da poter arrivare ad aprire i due cantieri simultaneamente a metà del 2022 e terminare l' intera opera esattamente un anno dopo, a metà del 2023.

“L'asse suburbano di Lucca costituisce una piccola complanare – afferma l'assessore regionale alle infrastrutture Stefano Baccelli – con il nuovo ponte sul Serchio questa nuova strada sgraverà anche il ponte di Monte San Quirico e tutto il centro abitato connesso dall'intenso traffico proveniente dalla Val Freddana e dalla riva destra del fiume ma, cosa più importante, renderà facilmente accessibile l'ospedale San Luca superando un ritardo infrastrutturale e urbanistico che si ripercuoteva sulla qualità della vita delle persone e sulle aziende del nostro territorio”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nelle ultime 24 ore sono tornati a salire i casi di coronavirus, sei i territori comunali colpiti dal virus. I dati dei bollettini di Asl e Regione
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità