Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:25 METEO:LUCCA17°  QuiNews.net
Qui News lucca, Cronaca, Sport, Notizie Locali lucca
mercoledì 21 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Attualità venerdì 02 aprile 2021 ore 14:41

I pini abbattuti divengono arredo urbano

Gli alberi tagliati in via Giannini
Gli alberi tagliati in via Giannini

Le piante hanno un'età avanzata e i tecnici ne hanno disposto l'abbattimento precauzionale, ma avranno nuova vita come panchine e tavolini



PORCARI — Trasformare in risorsa per tutta la comunità i vecchi pini abbattuti nel nome della sicurezza pubblica dopo anni di onorato servizio d'ombra e profumo di resina: è l'obiettivo del piccolo progetto di economia circolare che li trasformerà in arredi urbani, così che possano restare cittadini di Porcari a tutti gli effetti.

L'idea del Comune di Porcari fa seguito ai controlli che l'ufficio tecnico ha condotto nelle ultime settimane su alcuni vecchi pini marittimi a ridosso di spazi pubblici molto frequentati da bambini e famiglie. Dopo il taglio dell'albero visibilmente instabile in piazzetta Salvatore Uda, nel cuore del paese, sono stati realizzati nuovi elementi di arredo per il giardino pubblico che lo ospitava: sedute e tavolini di legno, ad altezze diverse per grandi e piccoli. Una seconda vita prevista anche per i dieci pini all'interno del perimetro della scuola dell'infanzia di via Giannini in corso di abbattimento proprio in questi giorni di festività pasquali.

Franco Fanucchi, assessore all'ambiente, si dice dispiaciuto per il taglio dei grossi alberi "dopo che un pino della stessa età, situato in proprietà privata vicino alla scuola, era caduto senza fortunatamente provocare danni". La successiva verifica condotta sui pini della scuola ha fatto propendere, data l’età delle piante, per l'abbattimento in via precauzionale.

Prosegue Fanucchi: “Il pino purtroppo, ci dicono gli esperti, invecchiando perde il fittone centrale mantenendo soltanto l’apparato radicale superficiale e, anche se potato regolarmente come abbiamo sempre fatto, tende a cadere soprattutto in giornate di vento. Un evento simile si era verificato anche in piazza Orsi, sebbene in assenza di vento, in piena estate: un grosso ramo si è rotto, fortunatamente anche qui senza conseguenze. La sicurezza di chi vive le aree verdi del nostro territorio è prioritaria: ecco perché abbiamo iniziato il graduale abbattimento di tutti i pericolosi pini presenti su proprietà pubblica, come quelli intorno al nuovo parco giochi intitolato a Ida Del Carlo in piazza Orsi e in piazzetta Uda”.

Ogni pino abbattuto sarà sostituito con nuove piante autoctone: caratteristica fondamentale per garantire stabilità e salute agli alberi. “Così sarà anche per i pini della scuola di via Giannini dove, appena possibile – conclude Fanucchi – piantumeremo altri alberi in grado di creare ombra ai bambini durante le lezioni e i giochi all’aperto”. 

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Purtroppo si conta anche una vittima in ambito di Lucca. I dati territoriali in dettaglio dai bollettini di Regione e Asl Toscana nord ovest
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità