Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:LUCCA10°21°  QuiNews.net
Qui News lucca, Cronaca, Sport, Notizie Locali lucca
domenica 17 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tensione al corteo no Green pass di Milano, la protesta non si ferma e partono le cariche della polizia

Attualità domenica 26 settembre 2021 ore 09:06

Al San Luca nuovo traguardo nella cura del cuore

medici durante l'intervento
La procedura è stata effettuata nella sala angiografica

Il paziente non rispondeva ai farmaci, ma con successo è stato sottoposto alla prima procedura di aritmologia interventistica nella sala angiografica



LUCCA — Il paziente era grave. Il suo cuore era interessato da una severa compromissione cardiovascolare e incontrollata aritmia insensibile alla terapia farmacologica. Per curarlo, la Cardiologia dell'ospedale San Luca di Lucca diretta da Francesco Bovenzi ha tagliato un nuovo traguardo. E’ stata infatti completata con successo nella sala angiografica della struttura la prima procedura di aritmologia interventistica.

"È stata un’altra bella giornata vissuta nella nostra Cardiologia - spiega il responsabile dell’aritmologia Davide Giorgi a capo dell'équipe che ha eseguito l’intervento -. Questa complessa procedura è frutto di una tecnica mini-invasiva estremamente innovativa che consiste nel posizionare all’interno del cuore delle sonde flessibili in grado di emettere onde elettromagnetiche di ablazione che annullano i percorsi elettrici anomali presenti nei tessuti cardiaci”.

Il miglioramento delle conoscenze sulle conseguenze dei fenomeni aritmici e alcuni limiti mostrati della terapia farmacologica antiaritmica tradizionale hanno infatti spinto in questi ultimi anni alla ricerca e allo sviluppo di tecniche terapeutiche alternative, legate appunto all'aritmologia interventistica.

Al San Luca si impiantano ogni anno 260 dispositivi cardiaci salvavita di cui 60 sono defibrillatori e di questi 10 sottocutanei, una tipologia di dispositivo resa disponibile a Lucca, tra i primi centri in Italia, già nel 2014. Sono poi 70 i registratori del ritmo impiantati in Day Hospital. Il centro di Lucca è inoltre attivo sul monitoraggio remoto delle aritmie è questo gli permette di ottenere un flusso di informazioni sui parametri di funzionamento del dispositivo impiantato e sull’insorgenza di eventuali aritmie minacciose, in modo da fornire una risposta sempre più possibile tempestiva ed efficace.

“La nostra Cardiologia - commenta il direttore della struttura Francesco Bovenzi - è proiettata come prezioso centro di riferimento di eccellenza per molte cardiopatie acute e croniche sempre al servizio dei cittadini dell’ambito di Lucca. I dati ci confermano come esempio di eccellenza e professionalità".

L'équipe sanitaria

L'équipe sanitaria
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un altro incendio è divampato in Toscana dopo quello sull'Isola d'Elba, ad essere colpita la zona collinare di Sant'Andrea di Compito
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Don Andrea Pio Cristiani

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità