comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:28 METEO:LUCCA7°  QuiNews.net
Qui News lucca, Cronaca, Sport, Notizie Locali lucca
sabato 16 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
L'usura al tempo del Covid: così le mafie stanno soffocando l'economia | Roberto Saviano

Attualità giovedì 14 gennaio 2021 ore 11:14

"Ripartire dal diritto a cultura e istruzione"

Francesco Franceschini
Francesco Franceschini

L'appello parte dal Real Collegio e si rivolge trasversalmente alla città per una ripresa rispetto alle difficoltà imposte dall'emergenza sanitaria



LUCCA — Un appello alla città per la ripartenza rispetto al Covid-19 all'insegna del diritto alla cultura e all'istruzione: è lanciarlo è il Real Collegio di Lucca per bocca del suo presidente Francesco Franceschini che si rivolge ai protagonisti della vita cittadina in maniera trasversale con l'intenzione di fare la propria parte.

Ripercorrendo il 2020, Franceschini trae il bilancio: “Abbiamo sperimentato in più occasioni nuove modalità partecipative e spazi di lavoro aperti, non più limitati a un particolare contesto, ma condivisibili a distanza, avvalendoci di tecnologie emergenti, salvaguardando la continuità di eventi di primaria importanza e risonanza. Abbiamo ampliato le nostre capacità di accoglienza rendendo disponibili le nostre sale per lo svolgimento di concorsi banditi dalla sanità pubblica per l’assunzione di medici”.

Ora il presidente dell'ente morale guarda avanti: “Per il pieno sviluppo del potenziale della filiera di queste attività è necessario creare collegamenti stretti e permanenti tra settori culturali, turismo, ricerca, mondo digitale; fra settore pubblico, privato e terzo settore, per realizzare sinergie e ottimizzare i risultati”.

A fronte delle difficoltà evidenti, il Real Collegio punta a strategie condivise: “Aiutare le persone e le comunità a riprendersi prontamente dallo stress provocato dalla pandemia è compito di tutti, ciascuno nel proprio ambito e con le proprie risorse. I concetti di sostenibilità e resilienza di cui si parla molto diffusamente passano anche dal garantire a tutti il diritto all’educazione e alla cultura, con le ricadute sociali ed economiche che ne derivano. Con questa convinzione abbiamo già elaborato una bozza di programma per l’anno 2021, che ci auguriamo di arricchire e migliorare, confidando nel superamento dell’emergenza sanitaria in primis e nel rafforzamento della rete di collaborazioni con tutte le realtà del territorio”.



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità