Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:LUCCA10°21°  QuiNews.net
Qui News lucca, Cronaca, Sport, Notizie Locali lucca
domenica 17 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tensione al corteo no Green pass di Milano, la protesta non si ferma e partono le cariche della polizia

Attualità giovedì 14 ottobre 2021 ore 12:55

Itc Carrara, arriva l'ok per il nuovo padiglione

Approvato il progetto definitivo per il nuovo padiglione e prosegue l'intervento al blocco C. I lavori partiranno ad inizio 2022



LUCCA — Mentre proseguono i lavori di messa in sicurezza, recupero e riqualificazione del blocco C dell’Itc Carrara la Provincia ha approvato con un decreto firmato dal presidente Luca Menesini il progetto definitivo dei lavori che riguardano il Blocco B del grande edificio realizzato negli anni ‘60 del secolo scorso. Un intervento che rientra nel più articolato e ampio progetto di messa in sicurezza sismica e ristrutturazione della scuola superiore cominciato nel 2015 e di cui è stato per il momento concluso l’intervento nel “Padiglione A” lato stadio.

I lavori di cui è stato approvato il progetto sono quelli, appunto, che riguardano il padiglione centrale (Blocco B) che sarà demolito e ricostruito; l’adeguamento alla normativa sismica della palestra, la realizzazione di una nuova centrale termica e l’installazione di una nuova recinzione delle resede di fronte all’impianto sportivo nonché un generale adeguamento alle normativa antincendio.

Il quadro economico complessivo dell’intervento ammonta a 11 milioni e 624 mila euro di cui 7 milioni finanziati dal Miur (già deliberati nel 2018), 1,5 milioni tramite mutuo acceso dalla Provincia con la Cassa depositi e prestiti, ulteriori 1,1 milioni tramite l’Istituto del Credito Sportivo e i restanti 2 milioni circa mediante accesso ai contributo sul conto termico del Gestore Servizi Energetici.

Più nel dettaglio i lavori prevedono la demolizione totale e la ricostruzione del blocco B con modifiche alla distribuzione interna e alla collocazione dei corpi scala, realizzando anche un piano seminterrato per ospitare nuovi laboratori, che nell’edificio attuale oggetto di demolizione è un piano parzialmente utilizzato come deposito, locali di servizio e spazi tecnici non accessibili. Sarà fatto, inoltre, il cappotto isolante sulle pareti della palestra e del fronte dei laboratori nonché migliorata l’accessibilità dei soggetti diversamente abili. Saranno installati nuovi infissi alla palestra e nel fronte dei locali laboratorio. Sempre nella palestra - dove sarà installato un ascensore - sono previsti lavori di messa in sicurezza per aumentare la rigidità della struttura.

La nuova centrale termica sarà collocata fra il blocco C e la palestra, parallela alla recinzione su via Grandi e non visibile dal fronte. Altri lavori completeranno l’opera tra cui la recinzione perimetrale del complesso davanti alla palestra; lavori mirati all’efficientamento energetico e all’abbattimento delle barriere architettoniche.

I prossimi passaggi amministrativi prevedono l’approvazione del progetto esecutivo e la gara di appalto. La Provincia di Lucca conta di aprire il cantiere della palestra e procedere alla realizzazione della nuova centrale termica nei primi mesi del 2022 e, a seguire, avviare l’intervento sul blocco “B”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un altro incendio è divampato in Toscana dopo quello sull'Isola d'Elba, ad essere colpita la zona collinare di Sant'Andrea di Compito
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Don Andrea Pio Cristiani

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità