QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
LUCCA
Oggi 19°31° 
Domani 17°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News lucca, Cronaca, Sport, Notizie Locali lucca
giovedì 22 agosto 2019

Attualità domenica 28 luglio 2019 ore 15:45

Il prefetto di Lucca muore nel sonno

Ilprefetto Leopoldo Falco

Il dramma è avvenuto nell'abitazione romana del prefetto, in carica nel capoluogo toscano il primo giugno. Il cordoglio del ministro Salvini



LUCCA — Il prefetto Leopoldo Falco è morto improvvisamente nella sua abitazione in provincia di Caserta, nel sonno. Aveva 64 anni ed era originario di Napoli. Si trovava in Campania per prendersi una breve pausa di riposo dagli impegni istituzionali.

Il suo mandato nella città toscana era iniziato il primo giugno scorso ma Falco aveva lavorato in Toscana anche negli anni Ottanta come capo dell'ufficio di gabinetto dellaprefettura di Pistoia. Prima di diventare prefetto di Lucca, Falco era stato vicedirettore dell'ufficio Affari legislativi e relazioni parlamentari del Ministero dell'Interno.

Il ministro dell'Interno Matteo Salvini ha espresso "profondo cordoglio e commossa partecipazione al dolore" della famiglia di Falco, ricordandone"la brillantecarriera e la passione, la dedizione e la grande professionalitàmesse al servizio del Paese".

"Ho appreso dell'improvvisa e prematura morte di Leopoldo Falco, dal maggio scorso Prefetto a Lucca - ha dichiarato il presidente della Regione Enrico Rossi - A nome della giunta regionale esprimo cordoglio e vicinanza alla famiglia, ai suoi collaboratori e al personale della prefettura di Lucca".

Il sindaco di Lucca Alessandro Tambellini ha espresso profondo cordoglio per la morte improvvisa del prefetto. "In queste poche settimane di lavoro ho avuto modo di apprezzare in Falco le migliori doti di uomo delle istituzioni - ha dichiarato il primo cittadino - Una disponibilità non comune e un immediato interesse a impegnarsi per trovare soluzioni ai problemi più importanti della città e del suo territorio. Il dispiacere è molto grande anche da punto di vista umano: ho trovato in Falco una grande professionalità, un senso dello Stato e una signorilità nei modi e nel carattere che sono davvero rari".

"Persona corretta e leale - ha ricordato il sindaco di Viareggio Giorgio Del Ghingaro - In questi mesi avevamo imparato a conoscerci lavorando sia alla preparazione degli eventi estivi sia alla sicurezza della città, giusto ieri lo avevo sentito al telefono. Le più sentite condoglianze alla famiglia, da parte mia e di tutta l'amministrazione comunale".

"Una persona al lavoro tra noi solo da poche settimane ma alla quale già dobbiamo dire grazie perchè presente su ogni tema importante in un ruolo super partes, come è giusto che sia - ha detto il presidente della Provincia di Lucca Luca Menesini - Insieme al dolore e all'abbraccio alla famiglia voglio dire anche grazie a questa persona che subito ha amato il nostro territorio e se ne è messo al servizio".

Anche il gruppo della Lega in Consiglio regionale ha espresso condoglianze e vicinanza ai familiari.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità