Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:33 METEO:LUCCA17°30°  QuiNews.net
Qui News lucca, Cronaca, Sport, Notizie Locali lucca
giovedì 05 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Maltempo, nuovi allagamenti sul lago di Como

Attualità mercoledì 23 giugno 2021 ore 17:04

"Samuele, sii un prete felice"

tre diaconi con Samuele al centro
Samuele al centro con gli altri due diaconi Dieudonné e Révocat

Così l'arcivescovo Giulietti incoraggia Samuele Del Dotto, che sarà ordinato prete domenica in cattedrale. Ha già operato in Versilia e Garfagnana



LUCCA — Samuele è il nuovo prete della chiesa di Lucca. O meglio, lo sarà presto perché la sua ordinazione è fissata per domenica 27 Giugno alle 18,30 nella Cattedrale di San Martino a Lucca. Classe 1996, Samuele Del Dotto è originario della parrocchia di Santa Rita a Viareggio. Dopo la maturità classica, conseguita al Carducci di Viareggio, ha fatto un anno di Università a Pisa – Scienze della Formazione – poi ha abbandonato gli studi per scegliere la via del Seminario.

Completato il percorso previsto, il 18 ottobre 2020 è stato ordinato diacono in vista dell’ordinazione presbiterale che arriva questa domenica. Assieme a Samuele lo scorso ottobre in Cattedrale, furono ordinati diaconi anche Aimé Dieudonné Nzabamwita e Révocat Habiyaremye. In accordo con la diocesi di origine, Byumba in Rwanda, i due saranno ordinati presbiteri il prossimo agosto nel loro Paese, alla presenza anche dell’arcivescovo di Lucca Paolo Giulietti

Ma adesso appunto tocca a Samuele. L’arcivescovo Giulietti presiederà la celebrazione eucaristica e ordinerà Samuele. Negli ultimi anni il giovane ordinando, accanto agli studi in Seminario, ha prestato il proprio servizio prima nella Parrocchia di Torre del Lago a Viareggio e poi da un anno e mezzo a Borgo a Mozzano nella Valle del Serchio.

Samuele Del Dotto e ragazzi

Samuele Del Dotto al centro, in maglia verde

"L’ordinazione di un prete è sempre una grande gioia, perché manifesta in modo particolare la fecondità di una comunità ecclesiale e offre una valida garanzia di futuro – commenta l’arcivescovo –. Certamente oggi è sempre più evidente che il prete non è il 'tutto' di una comunità, poiché è l’intero popolo di Dio che, in forza del battesimo, ha il diritto-dovere di portare avanti la vocazione e la missione della comunità cristiana". 

"Tuttavia - prosegue monsignor Giulietti - come non esiste una Chiesa senza popolo, non esiste nemmeno una Chiesa senza prete; anche se il ruolo del presbitero è stato e andrà ancora ripensato, la sua presenza e la sua azione rimangono essenziali. È attraverso di lui, infatti, che il Signore continua a prendersi cura amorevole di tutti i suoi fratelli, rendendosi presente nei sacramenti, nel ministero della Parola e nella prossimità pastorale. Auguro a Samuele di essere un prete felice, lieto della propria chiamata e del proprio servizio".

A causa dell’emergenza sanitaria ancora in corso, i numeri per la partecipazione alla messa di ordinazione sono contingentati e su invito, per consentire la partecipazione a familiari, amici, e persone della comunità di provenienza e dove presta e ha prestato servizio negli ultimi anni. Attualmente i seminaristi lucchesi sono due e si stanno formando nel Seminario interdiocesano di Pisa.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
E' grave ed è stato trasportato in ospedale con l'elicottero Pegaso un giovane piombato a terra nel pomeriggio di oggi in un terreno a Marlia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Davide Cappannari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità