Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:40 METEO:LUCCA8°  QuiNews.net
Qui News lucca, Cronaca, Sport, Notizie Locali lucca
lunedì 06 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Il crollo degli edifici ore dopo il sisma in Turchia: i video ripresi con gli smartphone

Cronaca venerdì 02 dicembre 2022 ore 17:08

Ladro in trasferta svuota le casse al self service

Miglia di euro asportati dagli stessi distributori automatici, gli inquirenti hanno stretto il cerchio su un giovane della provincia di Pisa



LUCCA — Si era specializzato in furti nei distributori automatici, in uno in particolare che ha registrato un ammanco di oltre 10mila euro salvo i danni per lo scasso. Il giudice ha disposto gli arresti domiciliari nei confronti di un cittadino italiano di 27 anni accusato dalla questura di avere commesso una serie di furti ai danni di distributori automatici collocati presso un noto autolavaggio di Lucca.

La squadra mobile ha iniziato a indagare a Settembre dopo una denuncia di furto con scasso da parte del titolare di una macchinetta rendi resto dei distributori aperti h24, posti al servizio della sua attività, asportandone il contenuto. Attraverso la visione delle telecamere appositamente fatte installare dagli investigatori nei pressi del distributore e di quelle dell’impianto di videosorveglianza comunale, gli inquirenti sono risaliti allo scooter utilizzato per commettere il furto ed al tragitto percorso, indirizzando le indagini nei confronti di soggetti residenti nel pisano, dediti alla commissione di questa tipologia di reati.

Nel frattempo altri due furti, fino alla fine di Ottobre, sono stati registrati stavolta con due autovetture provento di furti commessi nella provincia di Lucca e Pisa. Uno dei due autoveicoli veniva ritrovato in un’area di parcheggio a Pisa e monitorato ipotizzando che potesse essere riutilizzato in altri furti.

Le indagini si sono concentrate su un soggetto italiano pluripregiudicato, privo di occupazione, già noto per reati contro il patrimonio. Attraverso la comparazione fisionomica tra le immagini acquisite sul luogo dei furto e quelle estrapolate dai vari foto-segnalamenti effettuati sul territorio toscano, veniva isolato il profilo del sospettato, denunciato per tutti gli episodi commessi a Lucca e denunciati dal titolare della ditta installatrice dei distributori.

Il giudice su richiesta della procura ha emesso la misura cautelare personale nei suoi confronti. All’indagato, già sottoposto alla misura dell’obbligo di firma per pregressi reati contro il patrimonio, vengono contestati tre episodi per un danno economico superiore ai 13.000 euro, tra danneggiamenti e somme complessivamente asportate. Gli agenti della mobile lo hanno rintracciato all’alba a Pisa, sottoponendolo ai domiciliari presso la sua abitazione.

Le indagini hanno consentito individuare anche il presunto complice, cittadino italiano di 31 anni, a carico del quale sarebbero stati raccolti indizi di colpevolezza in ordine ad uno solo degli episodi commessi, negli altri casi il palo sarebbe rimasto a bordo dell’autovettura, mai ripreso dalle telecamere.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Decine di migliaia di persone, adulti e bambini, hanno assistito alla manifestazione colorata e festosa lungo la cinta muraria
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca