Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:40 METEO:LUCCA8°  QuiNews.net
Qui News lucca, Cronaca, Sport, Notizie Locali lucca
lunedì 06 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Il crollo degli edifici ore dopo il sisma in Turchia: i video ripresi con gli smartphone

Attualità sabato 03 dicembre 2022 ore 19:20

Addio don Idilio, diocesi in lutto

Don Idilio
Don Idilio

Il sacerdote originario del Pavese si è spento improvvisamente nella sua canonica. Aveva 74 anni. Il suo ritratto e la data dei funerali



LUCCA — Diocesi in lutto per la morte di don Idilio Ruggeri, parroco dell'Arancio e di San Filippo. Il decesso è avvenuto improvvisamente ieri. Il sacerdote aveva 74 anni. Già fissata la data dei funerali: si svolgeranno lunedì prossimo 5 Dicembre alle 15,30 nella chiesa dell'Arancio con cerimonia presieduta dall'arcivescovo. Sempre qui - dove da oggi pomeriggio è esposta la salma - domani sera domenica 4 Dicembre alle 21 si svolgerà una veglia di preghiera. 

La notizia della morte di don Idilio giunge dalla diocesi di Lucca, già provata dalla recentissima scomparsa di don Pietro Biagi, di cui stamani si sono celebrati i funerali a Verciano.

La diocesi stessa ricorda don Idilio come "uomo di grande cultura e spiritualità". Era nato a Ruino, in provincia di Pavia e in diocesi di Bobbio, il 29 Marzo 1948. Dopo aver compiuto gli studi nel Seminario di Bobbio e nel Collegio Alberoni di Piacenza, l’8 Marzo 1975 ha ricevuto il diaconato e il 28 Giugno successivo è stato ordinato presbitero nella sua diocesi di origine. 

Poi scelse di trasferirsi e fu accolto a Lucca, dove all’inizio prestò servizio a San Concordio in Contrada. Il 1 marzo 1982 arrivò la nomina a parroco di Camigliano. Il 7 dicembre 1992 fu poi nominato parroco di Marlia dove rimase fino al 2007, quando il 21 ottobre fu nominato parroco dell’Arancio cui, nel 2014, si aggiunse la vicina San Filippo. 

Negli anni ha ricoperto altri ruoli importanti: è stato docente all’Istituto interdiocesano di scienze religiose, è stato moderatore della Zona pastorale di Moriano, quando era parroco a Marlia, e poi per alcuni anni anche moderatore della Zona pastorale di Lucca, quando già era all’Arancio. Era stato nominato dall’arcivescovo Paolo Giulietti direttore dell’Ufficio liturgico diocesano, incarico questo che tuttora manteneva.

"La Comunità diocesana, in questi tristi giorni, nella preghiera si fa unita nel ricordo anche di don Idilio che per tanti anni è stato un punto di riferimento per la sua gente come per la stessa Chiesa di Lucca. La vicinanza di tutti quanti va in particolare alla comunità dell’Arancio e di San Filippo, a coloro che lo hanno conosciuto e ai familiari", recita la nota diocesana.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Decine di migliaia di persone, adulti e bambini, hanno assistito alla manifestazione colorata e festosa lungo la cinta muraria
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca