comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
LUCCA
Oggi 11°20° 
Domani 13°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News lucca, Cronaca, Sport, Notizie Locali lucca
venerdì 29 maggio 2020
corriere tv
Formigoni furioso in tv: «Sulla sanità privata tante storie», non lascia la parola a Majorino e Formigli gli toglie l'audio

Attualità sabato 28 marzo 2020 ore 17:10

Emergenza Covid-19, ecco il contributo povertà

Destinati a 32 famiglie. Importo variabile in base a gravità del disagio e numero dei componenti. Francesconi: “Sostenere i cittadini in difficoltà”



CAPANNORI — Un sostegno economico per favorire il miglioramento delle condizioni di vita e prevenire ulteriori aggravamenti dello stato di bisogno

È il “contributo povertà” che l’amministrazione Menesini erogherà a 32 famiglie, anche numerose, già prese in carico dai servizi sociali del Comune.

Complessivamente sono stati messi a disposizione 20mila euro per i mesi di aprile, maggio e giugno, che saranno spesi per interventi mirati e personalizzati per ogni nucleo familiare individuati grazie anche all’equipe multidisciplinare di cui l’Ente è dotato. 

Fra i campi di azione prioritari ci sono quelli legati ai bisogni complessi delle famiglie con minori, ai bisogni abitativi oppure economici. La tipologia e l'importo del contributo varieranno quindi in base alla gravità del disagio e dei componenti il nucleo familiare.

“L’amministrazione comunale è sempre stata in prima linea per sostenere i cittadini in difficoltà – ha detto il vicesindaco con delega alle politiche sociali, Matteo Francesconi -. Il contributo povertà è uno dei tanti interventi da noi attuati per aiutare concretamente le famiglie e contenere le situazioni di disagio socio economico. La nostra equipe multidisciplinare composta da assistenti sociali, psicologi ed educatori, che ringrazio vivamente, è costantemente impegnata per ascoltare e individuare la migliore soluzione di coloro che sono in difficoltà. Accanto all’erogazione dei contributi riteniamo inoltre fondamentale promuovere progetti di inclusione socio-lavorativa volti al superamento della condizione di povertà”.

“Siamo ben consapevoli che a causa dell’emergenza Coronavirus si sta prospettando una crisi senza precedenti – conclude il vice sindaco -. Proprio per questo, anche tenendo conto anche dell’evoluzione delle misure di sostegno del Governo, stiamo valutando quali misure adottare. Quello che è certo è che continueremo a essere vicini ai cittadini”.

Il contributo povertà è uno dei progetti di sostegno al reddito attuati dall’amministrazione comunale. Negli scorsi giorni, fra l’altro, sono stati erogati a 42 famiglie i contributi rimborso delle misure anticrisi del 2019. Una misura rivolta alle famiglie con un componente familiare disoccupato, in mobilità, in Naspi, in cassa integrazione straordinaria o in deroga o analogo ammortizzatore sociale. Le agevolazioni hanno riguardato il rimborso del pagamento del servizio Ascit base, il rimborso delle rette e dei buoni pasto dell’asilo nido e il rimborso dei servizi scolastici di mensa e trasporto.

Sempre in tema di sostegno alle famiglie, nelle scorse settimane il Comune di Capannori ha rimborsato ad Ascit l’importo, pari a circa 85 mila euro, delle agevolazioni tariffarie di cui nel 2019 hanno usufruito 469 famiglie. Il beneficio economico, a seconda del proprio Isee, ha riguardato l’esenzione totale o la riduzione del 40% del pagamento del servizio di raccolta rifiuti.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca