comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
LUCCA
Oggi 19°31° 
Domani 19°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News lucca, Cronaca, Sport, Notizie Locali lucca
giovedì 09 luglio 2020
corriere tv
Il lieto fine di Juniò, dopo l'abbandono in Libia ritrova la mamma e la sorellina

Attualità giovedì 28 maggio 2020 ore 12:28

Al San Luca solo 3 pazienti Covid in intensiva

Due sono in via di negativizzazione. Nessun nuovo ricovero nei reparti Covid che restano in “stand by”. Da inizio emergenza gestiti 199 pazienti



LUCCA — Da alcuni giorni non si registrano nuovi ricoveri nei reparti Covid dell'ospedale di Lucca che, comunque, restano in stand by, cioè sospesi e non chiusi nell'eventualità, ovviamente non auspicabile, che si verifichi una ripresa dei contagi. 

Intanto, nella terapia intensiva del “San Luca” ci sono al momento tre pazienti Covid, di cui due in via di negativizzazione, anche se ancora con problemi rilevanti dal punto di vista clinico. Proprio per questa ragione, il reparto è al momento diviso in due parti, una per i ricoverati Covid e un'altra per i pazienti che vi si trovano per altre patologie. 

A fotografare la situazione e a stilare un bilancio dei ricoveri legati all'epidemia di Covid-19, è la Asl. 

Guardando ai numeri, dall'inizio dell'emergenza sono stati gestiti nell'ospedale di Lucca 199 pazienti. Di questi, il più giovane ha 2 anni e il più anziano 105. I guariti sono stati 134, 49 quelli clinici e 75 quelli virali, mentre i decessi sono stati 45. Su quest'ultimo fronte, la Asl spiega che tutti i deceduti avevano patologie concomitanti e spetterà all'Istituto Superiore di Sanità accertare se le morti siano state dovute al Coronavirus. 

La gestione dell'epidemia ha richiesto una riorganizzazione generale del nosocomio, dal Pronto Soccorso, con la distinzione dei due percorsi Covid e No-Covid, fino alla terapia intensiva e alle malattie infettive. 

“Sicuramente è stato un periodo complesso - ha detto la dottoressa Maielli - ma l’ospedale con tutti i suoi operatori si è confermato all’altezza della situazione. Adesso siamo concentrati sulla fase 2, per cercare di tornare gradualmente alla normalità, pur nella consapevolezza che dobbiamo, in qualsiasi momento, essere pronti ad accogliere nuovamente eventuali pazienti positivi. Per questo conserveremo percorsi separati, dal Pronto Soccorso fino alla Terapia Intensiva, passando anche per i livelli intermedi di intensità di cura“.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità