QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
LUCCA
Oggi 13°17° 
Domani 14°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News lucca, Cronaca, Sport, Notizie Locali lucca
mercoledì 17 ottobre 2018

Attualità giovedì 04 ottobre 2018 ore 16:45

Autista di bus insulta uno studente di 16 anni

E' accaduto a Lucca. Il ragazzo ha sedici anni ed è originario della SriLanka. Il conducente del bus lavora per Ctt Toscana nord



LUCCA — Un ragazzo di 16 anni  originario dello Srilanka, è stato preso a male parole dall'autista di un bus della Ctt sul quale era appena salito: "Puzzi di morto" avrebbe detto l'uomo allo studente. Poco dopo, quando il sedicenne ha trovato un posto a sedere, l'autista lo avrebbe di nuovo apostrofato con una frase offensiva. Il tutto nell'indifferenza di tutti gli altri viaggiatori.

Una volta sceso, il sedicenne ha raccontato al padre l'accaduto e quest'ultimo, indignato, si è rivolto agli uffici della Regione che gestiscono il trasporto scolastico per segnalare l'episodio.

La direzione del Ctt Toscana nord ha annunciato una serie di verifiche sull'accaduto.

Sull'episodio è intervenuto anche il consigliere regionale del m5S Gabriele Bianchi, annunciando un'interrogazione in Consiglio regionale.

“In caso di pieno riscontro dei fatti diffusi - ha commenta in una nota il consigliere regionale del M5S Gabriele Bianchi - ci troveremmo davanti a un atto inqualificabile. Ricordiamo che tutti i cittadini, così come sancito dalla nostra Costituzione, hanno pari dignità sociale e sono eguali. Chi paga il biglietto ha il diritto di essere trattato in modo idoneo. Punto. Nessuna attenuante è concessa. Restiamo allo stesso tempo consapevoli del fatto che il personale delle aziende di trasporto pubblico è soggetto a pesanti carichi psicologici dovuti a una gestione del servizio a dir poco deficitaria. Cercheremo quindi di approfondire il meccanismo di lavoro tramite un’adeguata interrogazione in Consiglio regionale".

"Quel che fa male è l’indifferenza che trasuda da questa vicenda: nessuno, almeno a leggere il racconto del ragazzo che avrebbe subìto il dileggio dell’autista, ha sentito la necessità di dire nulla - conclude Bianchi - Siamo certi che gli organi preposti sapranno scandagliare a dovere tutti i risvolti di questa vicenda. In caso sia confermato il quadro chiediamo siano immediatamente adottati nei confronti dell’autista dei provvedimenti commisurati all’assoluta gravità di quel che è avvenuto, così come sarà necessario metter mano all’organizzazione del trasporto pubblico locale che vanta numerose lacune e difficoltà”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Cronaca