QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
LUCCA
Oggi 11°13° 
Domani 10°18° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News lucca, Cronaca, Sport, Notizie Locali lucca
giovedì 23 marzo 2017

Attualità giovedì 16 febbraio 2017 ore 16:08

Smog, maglia nera alla Piana di Lucca

I dati e i numeri sull’inquinamento atmosferico in Toscana di Legambiente: a Capannori e Piana di Lucca. Le idee per ridurre le pm10

FIRENZE — La centralina di Capannori nel 2016 ha sforato per 44 volte il valore massimo di polveri sottili consentito e questa si attesta negativamente come la zona più inquinata della Toscana. Legambiente ha presentato il dossier Mal'Aria 2017 - Come ridurre lo smog, cambiando le città in 10 mosse e la campagna annuale “PM10 ti tengo d'occhio”, che monitora l'andamento giornaliero dei 96 capoluoghi di provincia di cui sono disponibili i dati tenendo in considerazione solo le centraline urbane di fondo e di traffico. 

Dal rapporto emerge un bilancio annuale mediocre per la Toscana, anche se ci sono stati dei miglioramenti. I dati del dossier di Legambiente Mal'aria di Città 2017 in Toscana sono stati presentati nella conferenza stampa che si è svolta stamanea Firenze, al Caffè Letterario Giubbe Rosse, alla presenza del presidente regionale di Legambiente Fausto Ferruzza e del responsabile del settore Inquinamento Atmosferico per il cigno verde Michele Urbano.

Maglia nera per il record d’inquinamento da PM10 è Capannori (LU). Per quanto riguarda il particolato fine (PM2,5) il valore medio annuale limite (25 μg/m3) non è stato superato da nessuna centralina toscana però nelle zone Prato-Pistoia e Valdarno Pisano-Piana Lucchese si hanno medie non molto distanti dal valore obiettivo. 

Servizio di René Pierotti
Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Politica