QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
LUCCA
Oggi 14°32° 
Domani 14°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News lucca, Cronaca, Sport, Notizie Locali lucca
martedì 25 luglio 2017

Attualità giovedì 09 febbraio 2017 ore 10:21

"La cava di Batano è area sotto controllo"

Stefano Baccelli

Il presidente della commissione regionale ambiente Baccelli a margine dell'audizione del legale rappresentante che scongiura presenza di inquinanti

LUCCA — "La situazione rappresentata ci conforta rispetto alle ipotesi circolate di criticità ambientali che avevano, legittimamente, preoccupato i cittadini residenti e ai quali ci eravamo impegnati a dare risposte veloci e concrete". Così il presidente della commissione ambiente del consiglio regionale della Toscana, Stefano Baccelli, a margine della seduta ha commentato l'audizione di Stefano Varia, rappresentate legale della cava di Balbano, in provincia di Lucca. 

Sull'effettiva condizione ambientale dell'area in prossimità di Massaciuccoli, lo stesso presidente aveva presentato una mozione, votata da tutti i commissari e rielaborata su un testo proposto dal Movimento 5 Stelle, per scongiurare l'eventuale presenza di materiali inquinanti.

Stando a quanto riferito da Varia, in occasione dell'acquisizione dell'area, la società acquirente ha ottenuto tutte le necessarie certificazioni ed autorizzazioni da parte degli enti competenti, inoltre, un progetto di ripristino ambientale della cava, formalmente ancora attiva, ''è già pronto'' ed è stato presentato agli uffici regionali. Un ripristino che per normativa regionale è preliminare alla conclusione dell'attività estrattiva e che l'imprenditore ha assicurato di voler realizzare con il ''riempimento di terra''.

''Terminata l'opera di bonifica e caratterizzazione ambientale si potrà chiedere alla Regione di classificare il sito come cava dismessa e aprire il ragionamento sul suo futuro'', ha detto ricordando che il regolamento urbanistico per le aree dismesse prevede il recupero delle volumetrie per attività turistico ricettiva

''La nostra idea è di realizzare qualcosa legato al climbing, all'escursionismo e alla mountain bike. Adesso sta alla Regione decidere se dare il via libera a questo progetto o decidere di farci altro'', ha concluso Varia.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca